Studiare in Romania può aprire le porte in Italia

Grazie all’attuazione della direttiva 2005/36/CE relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali, nonche' della direttiva 2006/100/CE che adegua determinate direttive sulla libera circolazione delle persone a seguito dell'adesione all'UE della Bulgaria e Romania, abilitarsi a certe professioni è molto più facile. Prendendo come esempio un laureato in giurisprudenza in Italia che trova mille difficoltà per l’abilitazione … Continua a leggere Studiare in Romania può aprire le porte in Italia

Annunci